Aziende destinatarie del trattamento di cassa integrazione straordinaria

Possono accedere alla cigs le seguenti categorie di aziende, a condizione che abbiano occupato nel semestre precedente la richiesta mediamente più di 15 addetti (salvo i casi in seguito specificati, ove è richiesto un requisito occupazionale maggiore):

 

 

 

 

 

 

 

 

  • aziende industriali già destinatarie della cigo, ma con il requisito occupazionale
  • aziende edili ed affini
  • aziende artigiane che attuino una sospensione a seguito dell'intervento della cigs nell'impresa committente che esercita “l'influsso gestionale prevalente”, vale a dire quell'impresa che abbia nel biennio precedente la richiesta rappresentato più del 50% del fatturato totale dell'azienda artigiana
  • aziende commerciali con oltre 200 dipendenti al momento della richiesta; si intendono le aziende commerciali in senso stretto, e non tutte quelle che appartengono al settore del terziario privato; ai fini del requisito occupazionale, non si computano apprendisti e contratti di inserimento
  • aziende esercenti la ristorazione aziendale che operano presso imprese a loro volta fruenti di un trattamento di integrazione salariale ordinario o straordinario
  • aziende appaltarici di servizi di pulizia operanti presso imprese a loro volta fruenti di un trattamento di cigs
  • imprese editrici e stampatrici di giornali, quotidiani, periodici e agenzie di stampa a diffusione nazionale: per tutte queste imprese non è richiesto il requisito occupazionale minimo
  • imprese cooperative di lavorazione di prodotti agricoli e zootecnici
  • cooperative di produzione e lavoro e loro consorzi; questa tipologia di imprese è molto particolare e variegata, occorre verificare caso per caso l'effettiva possibilità di accesso alla cigs anche in relazione al versamento o meno del contributo previsto per il finanziamento della cigs
  • imprese dei settori ausiliari del servizio ferroviario e compagnie aeree Sulla base di norme transitorie prorogate e rifinanziate di anno in anno (è avvenuto anche per il 2009 nel limite di spesa di 45 mln di euro), sono ammesse al trattamento di cigs (il requisito ocupazionale deve sussistere al momento della richiesta):
  • le imprese commerciali con più di 50 dipendenti
  • le agenzie di viaggi e turismo, compresi gli operatori turistici, con più di 50 dipendenti
  • le imprese di vigilanza privata con più di 15 dipendenti
Share

NOTA: Alcuni contenuti di questa pagina sono interessati dalle modifiche introdotte dalla cd. "Riforma Fornero" (Legge 28 giugno 2012, n. 92) in vigore dal 18 luglio 2012. Questa pagina di Cassa Integrazione è in aggiornamento e la presente nota verrà rimossa ad aggiornamento completato.



Commenti  

 
#15 Gabriele 2014-03-19 08:17
Bongiorno! lavoro in un ufficio di progettazione con circa 160 dipendenti! Venerdì ci hanno comunicato che metteranno in moblità circa 50 % dei dipendenti! Vorrei sapere se spetta anche a noi la cassa integrazione
Grazie
p.s. il nostro contratto e quello del comparto servizi e commercio
 
 
#14 franco 2014-03-05 06:08
buongiorno sono un dipendente della seratin srl siamo in cassa integrazione straordinaria dagennaio del 2013 abbiamo ricevuto un acconto dalla regione che copriva fino al mese di luglio 2013 da allora non abbiamo ricevuto più niente la domanda e stata inoltrata vorremmo sapere se e stata esaminata e avere notizie di quando riceveremo gli altri 8 mesi perche non ce la facciamo più attendo una risposta grazie
 
 
#13 papi 2014-02-10 22:38
sono disperato,mi e' stato promesso un lavoro a tempo indeterminato,q uindi mi sono licenziato dal mio posto che avevo da 15 anni per avvicinarmi alla famiglia,e dopo 3 giorni dall'assunzione ,mi hanno messo in cassa,dopo due mesi la ditta ha cambiato nome,ha cominciato a non pagare,alla fine ha dichiarato cessata attivita',moral e della favola,noi licenziati tutti,il padrone si e' intascato i soldi ed ora ha riaperto con un altro nome e altri operai,qualcuno sa se posso chiedere i danni morali,sono disoccupato e disperato.
 
 
#12 benny 2013-12-16 12:06
Desideravo sapere se anche le aziende pubbliche hanno diritto alla cassa integrazione e chi deve comunicarla al lavoratore,graz ie!
 
 
#11 solitaria 2013-11-26 16:53
Buongiorno, volevo sapere se per un azienda che si occupa di macchine da giardinaggio con 8 dipendenti c'è il rischio di fare la cassa integrazione.
 
 
#10 GAETANO 2013-09-10 18:27
sono 6 mesi che non prendo un soldo bucato, ho una famiglia due bambini che devono andare a scuola un mutuo sulle spalle,a chi mi devo rivolgere ?come devo fare ?
 
 
#9 alessandro 2013-04-22 08:09
vorrei sapere xke sulla busta paga ce l assenza cigs con un valore di trattenute superiore all anticipocigs c/inps di competenza grazie
 
 
#8 maria 2013-04-02 23:41
buon giorno mio marito è in cassa integrazione da gennaio, da allora non ha percepito nessuna retribuzione come mai?
 
 
#7 Chiara 2012-04-12 12:55
Buongiorno,
sono una dipendente con contratto d'apprendistato per un azienda orafa fiorentina.Siam o solo due dipendenti io e un commerciale con un tempo indeterminato, volevo sapere se c'è la possibilità della cassa integrazione per una ditta con solo 2 dipendenti e se essendo un apprendista mi spetta?
grazie
 
 
#6 alessandro 2012-03-21 14:34
Salve,
sono in cigo da novembre e l'altro giorno l'azienda mi ha comunicato che sono in cigs fino a altra comunicazione, è normale, non dovrebbe avere un termine?
Inoltre l'azienda fa cassa integrazione per i dipendenti a tempo indeterminato e allo stesso tempo ha rinnovato il contratto alla cooperativa (i cui soci svolgono le nostre mansioni) per ben 2 anni, possono farlo? possibile che il ministero del lavoro li lasci fare?
Grazie
 

Aggiungi commento

Consenso trattamento dati personali (D.Lgs 196/03)

Powered by Differens S.r.l - P.IVA 02359160427 - Privacy - Terms&Conditions
Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
OK