Percentuale di retribuzione cigs

 
A quanto ammonta l'integrazione salariale della Cassa Integrazione Straordinaria?
 
In linea teorica l'integrazione salariale è dovuta nella misura dell'80% della retribuzione globale persa dal lavoratore in corrispondenza delle ore non lavorate: in realtà tale percentuale nella gran parte dei casi risulta di molto inferiore in quanto da diversi anni sono stati introdotti dei valori massimali mensili, che rappresentano la misura massima del trattamento.

I massimali sono due, a seconda della retribuzione del singolo lavoratore, e vengono rivalutati annualmente di una percentuale pari alla variazione dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (fino al 2007, tale rivalutazione era pari solo all'80% del suddetto indice, cosa che ha contribuito nel tempo ad un vero e proprio abbattimento del valore del massimale).

Nel 2012 e nel 2013, il valore del I° massimale, da applicare a coloro che hanno una retribuzione fino a 2.014,77 euro, è di 931,28 euro; il II° massimale, per coloro che hanno una retribuzione superiore a 2.014,77 euro, è pari a 1.119,32 euro.

Agli mporti dei massimali va detratta la ritenuta previdenziale del 5,84%, e la cifra così ottenuta costituisce l'imponibile fiscale.

Ai fini fiscali, il trattamento di cigo è equiparato alla retribuzione da lavoro dipendente il trattamento viene corrisposto per 12 mensilità all'anno e per verificare quale dei due massimali compete, è necessario ricostruire la retribuzione mensile riproporzionando in dodicesimi la retribuzione annua ottenuta come somma di tutte le mensilità contrattualmente dovute ed includendovi tutte le voci salariali corrisposte con continuità ed obbligatorietà e riferite al normale orario di lavoro contrattuale, e con esclusione delle voci collegate direttamente alla prestazione.

Es.: un lavoratore che abbia una retribuzione mensile pari a 1800 euro lordi e percepisca 13 mensilità, rientra nel massimale inferiore in quanto 1800 x 13 = 23.400 : 12 = 1950 (inferiore a Euro 2.014,77)

 
Calcolo Cassa Integrazione: quali sono le voci retributive prese in considerazione ai fini dell'integrazione salariale?

Può essere importante stabilire in modo esatto quali sono le voci retributive considerate "integrabili" sia nel caso di retribuzioni molto basse, per le quali il calcolo dell'80% stia al di sotto del massimale, sia nel caso si sia quasi a cavallo del limite che consente il passaggio al massimale superiore.


La norma di legge non è del tutto chiara, in quanto dice che l'integrazione si calcola sulla retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore se non fosse intervenuta la sospensione.

Si è dunque dibattuto a lungo su cosa si intenda per "retribuzione che sarebbe spettata".
Per retribuzione si intende tutto ciò che il datore di lavoro corrisponde al lavoratore in denaro o in natura ed al lordo delle ritenute previdenziali e fiscali come corrispettivo della attività prestata in dipendenza del rapporto di lavoro (circ. n. 60724 GS del 7.11.67).

Gli elementi essenziali della retribuzione sono:

• paga base per gli operai/stipendio base per gli impiegati ed i quadri;
• indennità di contingenza;
• aumenti periodici di anzianità (che continuano a maturare durante il periodo CIG);
• aumenti contrattuali.
 
Gli elementi accessori della retribuzione sono:

• maggiorazioni per turno;
• indennità di trasferta;
• indennità di mensa (cfr. circ. Inps del 18.1.94 n. 15);
• indennità di cassa;
• indennità di trasporto (cfr. circ. Inps del 18.1.94 n. 15).
 
In linea di massima le voci retributive integrabili sono quelle sulle quali devono essere commisurati i contributi previdenziali a condizione che:

• abbiano carattere di continuità ed obbligatorietà;
• siano riferiti all'orario di lavoro contrattualmente stabilito, nel limite massimo di 40 ore settimanali.
 

Novità 2013: Calcola online il tuo stipendio in Cassa Integrazione a questo link: http://www.cassaintegrazione.it/calcolo-cigo-cigs-2013

Share

NOTA: Alcuni contenuti di questa pagina sono interessati dalle modifiche introdotte dalla cd. "Riforma Fornero" (Legge 28 giugno 2012, n. 92) in vigore dal 18 luglio 2012. Questa pagina di Cassa Integrazione è in aggiornamento e la presente nota verrà rimossa ad aggiornamento completato.



Commenti  

 
#24 francesco12 2016-03-16 11:17
salve manca acqua si chiede rimporso ospedale Piemonte grazie trovato
 
 
#23 enrico 2014-10-17 17:02
dAdQADa
 
 
#22 salvatore 2014-09-23 15:09
Salve.Io sono in cigs dall'11 novembre 2013, è stato emanato ul decreto il 29/7/2014 ma ad oggi non ho ricevuto neanche un centesimo.
Cosa posso fare?
Tutti i giorni telefono all'inps ma dicono sempre che non c'è nessun pagamento in vista.
È passato quasi un anno, ditemi come devo fare per mangiare......
 
 
#21 sonia 2014-08-31 09:47
sono in cassa integrazione da quattro volevo sapere fino a quanto dura? e i soldi da gennaio ad agosto 2014 quando arrivano
 
 
#20 giacomo 2014-05-31 16:00
Salve la mia ditta per carenza,di lavoro mi ha messo in cassaintegrazio ne nel mese di dicembre,poi a gennaio ho ripreso qui dovrei usufruirne solo un mese....che a oggi ancora non ho ricevuto,quali sono i tempi?
 
 
#19 rob73 2014-04-10 14:58
Volevo sapere se durante la cigs devono essere versatele addizionali comunali e regionali. Sono in cigs da metà dicembre e non ho ricevuto ancora nulla dall'inps ma l'azienda sta emettendo buste paga in negativo calcolando solo le addizionali. È corretto o no?
 
 
#18 licia 2013-10-31 04:59
buongiorno ,cassa integrazione é un ammortizzatore sociale ma quando arriva il pagamento? sono da 5 mesi e non ho ricevuto nulla ,ho un mutuo da pagare e quello non aspetta,ho finito tutti i miei risparmi.....
 
 
#17 Guido 2013-10-25 02:22
Salve,sono in CIG da aprile 2013 e ad oggi non ho visto ancora un centesimo posso sapere se c'è un modo per sapere dove sono i soldi che mi spettano!
Grazie in anticipo
 
 
#16 ALESSANDRA 2013-10-11 19:52
salve,
la mia azienda applica la cigs a ore.
per il personale a tempo pieno da oggi hanno deciso
di togliere il buono pasto a chi non presta servizio per almeno sei ore, per esempio dipendente assunto a 8 ore full time, lavorando per 5 ore poiché il resto è coperto da cigs non percepirebbe il buono pasto.
vorrei sapere se ciò è "legalmente corretto". grazie
 
 
#15 Nunzio 2013-08-31 14:40
Salve
prendo l'articolo da voi pubblicato Cigs e congedo matrimoniale.So no in cassa integrazione straordinaria da anni.Mi sono sposato due anni fà senza congedo matrimoniale poichè la mia azienda è in amministrazione straordinaria.P osso chiedere al commissario straordinario il congedo matrimoniale? perchè non mi è stato pagato? secondo l'articolo dovevo rientrare dalla cassa e essere pagato normalmente dal datore di lavoro alias commissario straordinario.
 

Aggiungi commento

Consenso trattamento dati personali (D.Lgs 196/03)

Powered by Differens S.r.l - P.IVA 02359160427 - Privacy - Terms&Conditions
Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
OK