Come funziona il Piano Famiglia per sospendere le rate del Mutuo in caso di Cassa Integrazione e Mobilità nel 2010 e 2011

 

 

 

Finalmente un sospiro di sollievo: partito a febbraio 2010 il piano famiglia che prevede la sospensione delle rate dei mutui per le famiglie con difficoltà economiche.

Il provvedimento offre uno strumento di sostegno a tutti coloro che hanno i requisiti necessari per richiederlo. Potranno infatti accedere all’agevolazione tutti coloro che hanno acceso un mutuo ma che hanno perso il proprio posto di lavoro sia a tempo determinato che indeterminato, chi è in cassa integrazione, cigo, cigs, chi è rimasto privo di reddito in caso di morte del coniuge. L’obiettivo è rendere il credito accessibile e promuovere interventi,  coinvolgere le istituzioni, sensibilizzarle, rendere più agevole la sostenibilità finanziaria e il costo della vita e supportare le agevolazioni già esistenti.

 

La moratoria si applica ai mutui prima casa, anche in fase di preammortamento, di importo fino a 150mila euro e alle famiglie con reddito non superiore a 40mila euro che sono rimaste in affanno con i pagamenti delle rate fino a 180 giorni.
Tra le banche che hanno aderito all’iniziativa, c’è chi ha deciso di estendere l’applicazione della moratoria e consentire condizioni migliori rispetto a quelle fissate dall’Abi e dalle associazione dei consumatori.
Bnl e Banca Sella hanno eliminato il tetto massimo di reddito e del valore del mutuo erogato. Alcune banche, poi, si impegnano a sospendere l’intera rata, altre, più caute, si limiteranno al blocco della sola quota capitale .

C’è tempo per aderire al piano famiglia fino al 31 gennaio 2011, sottoscrivendo un modulo disponibile presso le filiali delle banche aderenti e presentare la documentazione che attesta la necessità dell’agevolazione, ad esempio lettera di licenziamento o dichiarazione dei redditi.
Sono oltre 200 le banche italiane che hanno deciso di aderire al piano famiglia e sospendere, per un anno, il pagamento delle rate dei mutui. Ogni banca ha applicato condizioni differenti in base a quelle previste dall’accordo tra l’ Abi e le associazioni dei consumatori.

 

Moratoria dei Mutui e Cassa Integrazione: ecco cosa fare per sospendere la rata

Il piano famiglia è rivolto a tutti quei nuclei familiari in difficoltà con la rata a causa della perdita del lavoro o di altri eventi negativi avvenuti da inizio 2009. Chi desidera procedere con questa possibilità può rivolgersi alla propria banca e chiedere la sospensione delle rate per un massimo di 12 mesi. Secondo le stime, le famiglie interessate sono circa 150.000 in Italia.

COME FUNZIONA il piano famiglia

La moratoria si applica ai mutui e finanziamenti per l'abitazione principale di importo fino a 150mila euro e alle famiglie con reddito non superiore a 40mila euro e si estende anche ai mutui in fase di preammortamento, a quelli cartolarizzati e a coloro che sono rimasti indietro con i pagamenti delle rate fino a 180 giorni.

 

COME FARE per richiedere la sospensione delle rate

Chi è interessato alla sospensione dovrà sottoscrivere un modulo disponibile presso le filiali delle banche aderenti e presentare contestualmente la documentazione in grado di attestare l'evento sfavorevole (lettera di licenziamento, dichiarazione dei redditi, eccetera).
La Banca attiverà i controlli e, una volta verificati i requisiti, procederà entro 45 giorni lavorativi al blocco vero e proprio delle rate.

 

CHI NE HA DIRITTO oltre ai cassaintegrati

Come spiega una nota diffusa dall'Abi il Piano famiglie prevede la sospensione delle rate in alcuni casi specifici:
1)    lavoratori in cassa integrazione ordinaria o straordinaria (cigs, cigo)
2)    lavoratore dipendente a tempo indeterminato che ha perso il posto di lavoro
3)    lavoratore dipendente a tempo determinato, parasubordinato o assimilato il cui contratto è terminato
4)   lavoratore autonomo che ha cessato l'attività nucleo familiare in cui è deceduto uno dei componenti percettore del reddito di sostegno della famiglia

 

PER 12 MESI ADDIO RATE

Il blocco della rata comporta lo slittamento in avanti dell'intero piano di ammortamento: un mutuo ventennale sospeso per 12 mesi, per esempio, si protrarrà fino al 21esimo anno. Durante la moratoria continueranno però a maturare gli interessi previsti dal contratto, una circostanza che rende complessivamente più oneroso il rimborso del mutuo per chi aderisce al piano famiglia.

Per informazioni dettagliate rivolgersi alla propria banca o visitare il sito www.abi.it

Share

NOTA: Alcuni contenuti di questa pagina sono interessati dalle modifiche introdotte dalla cd. "Riforma Fornero" (Legge 28 giugno 2012, n. 92) in vigore dal 18 luglio 2012. Questa pagina di Cassa Integrazione è in aggiornamento e la presente nota verrà rimossa ad aggiornamento completato.



Commenti  

 
#16 francesco 2014-10-16 12:18
ho già usufruito in passato della sospensione di 18 mesi del mutuo per motivi economici, dalla prossima settimana l'azienda dove lavoro mette tutti in cassaintegrazio ne per carenza di lavoro , posso chiedere un'altra sospensione?
 
 
#15 Salvo 2012-12-12 11:27
sono stato messo in cassa integrazione a zero ore,avendo un mutuo da 170000 euro la banca mi ha detto che non posso usufruire del piano famiglia.E vero che una parte di interssi li paga lo stato?
 
 
#14 daniela 2012-01-26 14:20
salve gentilmente vorrei sapere come posso fare visto che mio marito era assicurato a tempo determinato nel 2008 e la legge di bloccare il mutuo per un anno e' uscita ne 2009, quindi la banca ci ha detto che noi non rintriamo .poi pultroppo mio marito e' stato fermo senza lavoro dal 2008 al 20010 senza percepire nessuna disoccupazione e quindi non abbiamo piu pagato il mutuo ho a carico tre figli e la banca non ci da piu il modo per pagare tra l'altro avevamo anche l'assicurazione salva rate che non e' intervenuta perche era assicurato a tempo derminato ora la banca vuole tutto il credito intero e noi rischiamo di perdere la casa come possiamo fare? visto che da un anno mio marito e' assicurato a tempo indeterminato e la banca questo lo sa!! noi voliamo pagare visto che adesso ci sono le possibilita! grazie apetto vostra risposta!
 
 
#13 pippo 2012-01-25 09:28
Salve vorrei un chiarimento riguardo un mutuo concesso a mia moglie,ex dipendente di banca gli e' stato concesso un mutuo per accquisto prima casa, dopo di che grazie a vari situazioni che non sto qui ad elencare mia moglie viene licenziata,gli viene prelevato il tfr per copreire il danno subito dalla banca e in piu' pretendono che il mutuo continui ad essere pagato.
Saluti
Giuseppe
 
 
#12 Tatti Vincenzo 2011-12-27 15:06
Citazione tiziana:
è valido ancheper chi è detenuto? è privo di reddito?

Posso chiedere la sospensione del mutuo per disagio economico in base alla legge 2006,trovandomi senza lavoro causa licenziamento sono coniugato con due figli a carico, dove posso trovare il modulo per la compilazione della domanda? grazie
 
 
#11 rino 2011-11-22 17:15
salve vorrei sapere se oggi posso ancora chiedere la moratoria per il mutuo se ce' stata proroga
 
 
#10 andrea 2011-11-12 21:41
Nel mio caso il mutuo, acceso presso unicredit banca, è stato sospeso causa perdita del posto di lavoro di mia moglie.
Passati 12 mesi,lei è ancora a spasso ed io in cassa integrazione.
A gennaio il mutuo riprenderà ad essere addebbitato.
Potrei richiedere secondo voi, nuovamente la sospensione data la mia cassa e quindi un reddito molto basso??
 
 
#9 Filippo 2011-10-25 10:00
Salve, ho fatto richiesta alla mia banca per la sospensione delle rate mutuo,premetto che mi rimangono le ultime 42 su un totale di 180, e che il mio ritardo alla data odierna e di solamente tre rate,ma veniamo alla domanda:
avendo in essere un cc aperto sempre con lo stesso istituto il Direttore mi comunica che dovrei provvedere a versare qualcosa sul cc in modo da non invalidare la mia richiesta che visto anche purtroppo la sofferenza del cc che è in negativo, ora vorrei sapere se la richiesta è giusta, o non ha niente a che fare con il blocco del mutuo, o se corrisponde a verità che se non faccio qualche versamento la mia richiesta possa essere non accettata?
Grazie
 
 
#8 Antonio 2011-08-24 22:05
la mia banca afferma che per chi lavorava a tempo determinato non si può chiedere la sospensione del mutuo, è possibile avere notizie certe, anche da uno studio legale, in merito?
 
 
#7 Carmen 2011-05-26 13:41
Salve, vorei alcune informazione! Nel mio caso è rimasto senza lavoro mio marito ma il mutuo è intestato a me ( a cui hanno ridotto il contratto di lavoro) è possibile richiedere la sospensione? o comunque sapete se esiste un altra via?? vi ringrazio in anticipo dell'attenzione .
 

Aggiungi commento

Consenso trattamento dati personali (D.Lgs 196/03)

Powered by Differens S.r.l - P.IVA 02359160427 - Privacy - Terms&Conditions
Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
OK