Cassa Integrazione 2014, mobilità e CIG in Deroga: che cosa cambia

Il ministero dell'Economia sdogana il decreto di riordino dei criteri di concessione dei sussidi in deroga previsto dal Dl 54 del 2013 (decreto Imu-Cig del maggio 2013).
Diverse le novità per il 2014, che hanno l'obiettivo di restringere la platea dei beneficiari e ridurre a un uso più virtuoso le risorse provenienti dalla fiscalità generale.

Dal 2014 sarà in atto stretta sulla durata degli ammortizzatori in deroga  che andranno ad esaurirsi a fine 2016.
La CIG in Deroga potrà essere concessa per un periodo non superiore a 8 mesi nell'arco di un anno.

La Cassa Integrazione in deroga (la Cigd) potrà essere concessa solo a lavoratori con una anzianità lavorativa presso l'impresa di almeno 12 mesi (oggi sono sufficienti 90 giorni). Sono esclusi gli apprendisti e la Cigd non si applicherà più alle aziende in fallimento.

Dal 2015 e fino a fine 2016 il sussidio potrà essere concesso fino a 6 mesi nell'arco di un anno e a 12 mesi nell'arco di un biennio mobile.

La mobilità in deroga invece avrà termini più stretti (andrà a svuotarsi), con i lavoratori del Sud leggermente agevolati.
Per il 2014 la mobilita' in deroga potrà essere concessa per un massimo di 7 mesi (10 al Sud) per chi ha beneficiato di meno di 3 anni del sussidio e per un massimo di 5 mesi (8 al Sud) per chi ha già usufruito del sussidio per tre anni o più.

Le aziende con più di 15 dipendenti che non hanno Cigo e Cigs (e che quindi non versano contributi per questi ammortizzatori sociali) e che non abbiano per il loro settore costituito un fondo di solidarietà dovranno dal 2014 versare lo 0,5% delle retribuzioni a un fondo di solidarietà residuale presso l'Inps.

Come cambia la cassa in deroga dal 1 gennaio 2014
Il trattamento di Cigd può essere concesso o prorogato unicamente per operai, impiegati e quadri (con una anzianità lavorativa di almeno 12 mesi) che siano sospesi dal lavoro o effettuino prestazioni a orario ridotto per contrazione o sospensione dell'attività produttiva, dovuta a crisi aziendali, ristrutturazione o riorganizzazione, situazioni di difficoltà aziendale dovute a situazioni temporanee di mercato.

La domanda di concessione del sussidio va presentata online all'Inps entro 25 giorni (finora i termini li decidevano sostanzialmente le regioni).
Per le imprese non soggette alla disciplina su Cigo, Cigs e fondi bilaterali, la cassa in deroga può essere concessa:

a) a decorrere dal 1° gennaio 2014 e fino al 31 dicembre 2014 per un periodo non superiore a 8 mesi nell'arco dell'anno;

b) a decorrere dal 1° gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2015 per un periodo non superiore a 6 mesi nell'arco di un anno e a 12 mesi nell'arco di un biennio mobile.

Per le imprese soggette alla disciplina di Cigo, Cigs e fondi bilaterali il trattamento di cassa in deroga può essere concesso non sopra gli 8 mesi nell'arco di un anno, per tutto il 2014; e dal 2015 al 2016 per un periodo non superiore a 5 mesi nell'arco di un anno e a 11 mesi nell'arco di un biennio mobile.

Più veloce la fase di istruttoria delle domande per la cassa in deroga: entro tre giorni l'Inps ne verifica la regolarità, quantifica le risorse e trasmette la domanda alle Regioni che devono effettuare la propria istruttoria nel giro di 30 giorni.
Alla fine, il provvedimento di concessione viene trasmesso entro 5 giorni all'Istituto di previdenza che è incaricato del monitoraggio

Come cambia la mobilità in deroga dal 1 gennaio 2014
Si dovrà presentare la domanda a pena di decadenza entro 60 giorni dalla data del licenziamento o dalla scadenza della precedente prestazione.

A partire dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2014 il trattamento di mobilità in deroga viene concesso:

a) per i lavoratori che ne hanno già beneficiato per 3 anni o più, anche non continuativi, per un periodo massimo di 5 mesi non ulteriormente prorogabili. Più ulteriori 3 mesi nel caso di lavoratori residente al Sud;

b) per i lavoratori che hanno già beneficiato di mobilità in deroga per meno di 3 anni il trattamento può essere concesso per ulteriori 7 mesi, non prorogabili. Più 3 mesi nel caso di lavoratori residenti al Sud.

Dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2016 il trattamento di mobilità in deroga non può più essere concesso ai lavoratori che già ne hanno beneficiato per 3 anni o più, anche non continuativi. Per i restanti lavoratori può essere concesso per non più di 6 mesi, non prorogabili. Più ulteriori due nel caso di lavoratori del Sud.

Share

NOTA: Alcuni contenuti di questa pagina sono interessati dalle modifiche introdotte dalla cd. "Riforma Fornero" (Legge 28 giugno 2012, n. 92) in vigore dal 18 luglio 2012. Questa pagina di Cassa Integrazione è in aggiornamento e la presente nota verrà rimossa ad aggiornamento completato.



Commenti  

 
#42 Marck 2015-05-11 20:07
Buonasera volevo chiedere se una volta terminata la disoccupazione ANSPI ( Ho terminato a Maggio 2015) è previsto in Veneto la possibilitàdi richiedere la Mobilità ordinaria o in deroga .Grazie,Buona serata.
 
 
#41 pola 2014-11-26 13:41
mi aggiungo alla lista, sono cig in deroga da gennaio 2014 e visto come vanno le cose leggendo sopra prevedo di essere pagata nel 2015 sempre se mi pagano.finchè continueremo a votare ed avere la classe politica che abbiamo questo è il minimo che ci possiamo aspettare.
 
 
#40 zero 2014-11-20 20:44
anch'io sono in cig e l'inps mi ha detto che la regione ha dato mandato per i pagamenti ma mancano i moduli sr41 che devono essere inviati dall'azienda all'inps
 
 
#39 bigjoe 2014-10-24 17:40
Sono in cassa in Deroga da meta' Ottobre 2013, del 2014 devo ancora percepire 1 € ! Pero' qui si parla solo degli 80 € che lo stato gentilmente ci offre....
 
 
#38 ALFREDO 2014-10-23 12:27
STO IN DEROGA DA LUGLIO MA QUANTO DEVO ASPETTARE
 
 
#37 fra 2014-10-18 12:13
e una vergognaaaa come si prendono gioco di noi..il mio ragazzo e dal mese di giugno che e in cassaintegrazio ne e siamo arrivati ad ottobre e nn abbiamo visto manco 1 eurro!!!!NN E POSSIBILE..MA X QUANTO TEMPO ANCORA POTREMMO SOPPORTARE TUTTO CIO!!!!!!
 
 
#36 alvos 2014-10-09 16:44
Non esiste nessuno in grado di dire quando pagheranno! Però quando bisogna pagare le tasse ce la scadenza!! Bravi politici.prima o poi finirà sta musica
 
 
#35 rophys 2014-10-06 17:12
mi aggiungo alla lista dei cassintegrati . lo stato fa schifo sono in cassa integrazione in deroga da fine gennaio ad oggi non ho ancora visto un centesimo sono padre di due figli e mia moglie non lavora sono stremato psicologicament e non ce la faccio più .
 
 
#34 Mauro 2014-09-19 07:26
Ho preso ad aprile "parte" del 2013 e ad oggi non ho ancora visto un centesimo del 2014... per fortuna non ho fatto mesi interi di cig in deroga ma giornate e comunque quello che prendo di stipendio mi basta, tirando, per arrivare a fine mese ma mi domando come fa chi ha un solo reddito e non lavora un giorno.... è una vergogna tutta italiana...
 
 
#33 chiara80 2014-09-17 21:15
Io sono stata in cig in deroga nel periodo agosto dicembre 2013 e i soldi mi arriveranno entro pochi giorni ....almeno questo mi ha detto l impiegato dell'inps. Percio non oso immaginar quando arriveranno i pagamenti per il 2014
 

Aggiungi commento

Consenso trattamento dati personali (D.Lgs 196/03)

Powered by Differens S.r.l - P.IVA 02359160427 - Privacy - Terms&Conditions
Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
OK