Cosa cambia per la Cassa integrazione nel 2015

Con il decreto Interministeriale n. 83473 del 1° agosto 2014 vengono prorogati gli ammortizzatori sociali in deroga  e si definiscono  i nuovi criteri per questo tipo di intervento, individuando nuovi principi:

  • limitazione della durata del trattamento di mobilità in deroga;
  • impossibilità di utilizzare la Cig in deroga in caso di cessazione dell’attività aziendale;
  • incremento dell’anzianità aziendale necessaria per accedere agli ammortizzatori;
  • limitazione ad 11 mesi per il 2014 e a 5 mesi per il 2015 per la fruizione della Cig in deroga;
  • erogazione della Cig in deroga esclusivamente alle imprese.

Le Regioni si stanno  allineando con apposite delibere alle nuove regole.

Le principali novità:

il trattamento può essere concesso o prorogato ai lavoratori subordinati (quadri, intermedi ed operai) compresi gli apprendisti ed i soggetti somministrati, a condizione che abbiano un’anzianità aziendale presso l’impresa richiedente pari ad almeno 12 mesi alla data di inizio del periodo di trattamento della CIG in deroga e  che sono sospesi o siano ad orario ridotto per contrazione dell’attività in presenza delle seguenti causali:

  • crisi aziendali;
  • situazioni aziendali dovute ad effetti transitori non imputabili al datore di lavoro o ai lavoratori;
  • situazioni temporanee di crisi di mercato;
  • ristrutturazione o riorganizzazione.

La norma precisa che il trattamento non può essere concesso in caso di cessazione dell’attività dell’impresa o di parte di essa e che sono esclusi tutte quelle attività che fanno riferimento a datori di lavoro non imprenditori (professionisti, associazioni, fondazioni, ecc.). Gli accordi quadro a livello regionale fissano le priorità di intervento in sede territoriale.

NO agli studi professionali - il Decreto Interministeriale del Ministro del Lavoro e del Ministro dell’Economia e delle Finanze n. 83473 dell’1 agosto 2014, nel ridisegnare i criteri di accesso per la CIG in deroga, ha escluso i datori di lavoro non imprenditori, tra i quali i titolari di studi professionali. Ciò significa che i datori di lavoro sopra citati non hanno diritto all’intervento dell’ammortizzatore sociale in deroga.


Procedure di attivazione

L’azienda deve presentare  in via telematica all’INPS ed alla Regione, l’istanza per la concessione o la proroga entro i 20 giorni successivi alla data nella quale ha avuto inizio la riduzione o la sospensione dell’attività. Se la presentazione è tardiva il trattamento decorre dall’inizio della settimana antecedente la data di presentazione dell’istanza.

  • Indispensabile per la presentazione della domanda è la fruizione delle ferie e dei riposi residui e delle eventuali altre ore di flessibilità derivanti dalla banca ore.
  • La durata della prestazione per le imprese non destinatarie di CIGO, CIGS o fondi bilaterali è pari ad un massimo di 5 mesi nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2015.

Per le imprese destinatarie di CIGO, CIGS o fondi bilaterali il trattamento in deroga, con superamento dei limiti temporali ex art. 6 della legge n. 164/1975 e ex art. 1 della legge n. 223/1991 (36 mesi) può esser disposto in via eccezionale, per salvaguardare i livelli occupazionali in presenza di concrete prospettive di ripresa per un massimo di 5 mesi nel corso del 2015.

A cura di: Studio Carotti Rodriguez

 

Share

NOTA: Alcuni contenuti di questa pagina sono interessati dalle modifiche introdotte dalla cd. "Riforma Fornero" (Legge 28 giugno 2012, n. 92) in vigore dal 18 luglio 2012. Questa pagina di Cassa Integrazione è in aggiornamento e la presente nota verrà rimossa ad aggiornamento completato.



Commenti  

 
#1 danni 2015-06-01 16:52
Dovrebbero vergognarsi i sindacati. Mi sono arrivati meno di 500 euro di cassaintegrazio ne. Meglio licenziare le persone che fare i comodi delle aziende. Vergogna Sindacati.
 

Aggiungi commento

Consenso trattamento dati personali (D.Lgs 196/03)

Powered by Differens S.r.l - P.IVA 02359160427 - Privacy - Terms&Conditions
Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Proseguendo la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
OK